Il blog di una donna per le Donne, dove potete trovare schemi gratis per il filet e per il punto croce. Sono presenti anche le rubriche che riguardano la cucina, il cucito e il ricamo classico. Da non sottovalutare la sezione dedicata al giardinaggio, ai consigli di viaggio e alla lettura. Inoltre la rubrica del fai da te vi offrirà sempre simpatiche idee da copiare e realizzare. Non mi resta che augurarvi "BUONA NAVIGAZIONE"

   

Informazioni sugli schemi a punto croce.

Tutti gli schemi a punto croce creati da Professione Donna, possono essere personalizzati nelle dimensioni. Se ti piace un quadro ma ti sembra che sia troppo grande o troppo piccolo, richiedilo delle dimensioni che ti occorrono e cercheremo di accontentarti. Se vuoi trasformare una tua immagine in schema invia la foto e lo staff si metterà all'opera per te.

Tutti gli schemi "originali" presenti sul blog hanno un costo di 2,00 euro (il più basso del web) e vengono inviati per email appena ricevuto il pagamento.

Inoltre l'offerta del blog prevede il costo di
3 euro per un acquisto minimo di 6 schemi,
5 euro per un acquisto minimo di 10 schemi
10 euro per un acquisto minimo di 20 schemi

Inoltre
Puoi scegliere anche 20 schemi, tra le collezioni presenti sul blog e pagarli 10 euro.

Per prendere accordi serviti del modulo contatti presente nel blog.

Come fare una coperta tirolese.

La coperta tirolese prende il nome dal luogo in cui viene realizzata, cioè nel Tirolo, ove il freddo è molto pungente. Si può realizzare con piuma di vecchi cuscini, o con piuma nuova, oppure con il kapoc, una fibra artificiale molto meno costosa della piuma e altrettanto indicata. Per confezionare questa coperta, oltre alla spesa dell'imbottitura, dovrete affrontare anche quella del cretonne e della tela speciale per contenere la piuma, quindi la somma non sarà trascurabile; ma certamente il risultato del vostro lavoro vi darà molta soddisfazione.


Materiale occorrente.
Piuma (kg 1) o kapoc (kg 2); tela piuma (altezza 1,30cm) 3 m; cretonne o cotone fantasia m 3,50 (per un letto singolo): una matassina di fettuccia bianca o del colore del cretonne; 10 bastoncini di madreperla per federe; tela bianca del tipo pelle d'uovo (altezza cm 130) m 1.





Esecuzione

Ritagliate dal cretonne (dopo averlo bagnato) due pezzi lunghi m 1,75 ciascuno e larghi quanto il letto a cui la coperta è destinata. Se il cretonne è alto m 1,30, vi avanzerà una striscia di tessuto che potrete utilizzare per ricoprire una sedia o per confezionare i sacchetti para-freddo per finestra. o per altri lavori. Unite i due pezzi fra di loro appoggiando un telo sull'altro e cuciteli a macchina a rovescio, per tutta la loro lunghezza. A mano o a macchina, fate gli orli sulle due parti rimaste aperte, rovesciando all'interno 3-4 cm di stoffa.

Dividete la larghezza del sacco esattamente in quattro parti: ogni parte sarà larga circa 22 cm. Imbastite con una filza tre cuciture parallele lunghe come tutto il sacco, poi cucitele a macchina. Si formeranno così, tanto per rendere l'idea, quattro tubi. (v. fig.).





Ora attaccate all'esterno in corrispondenza degli orli, sia in alto sia in basso, sulla metà di ogni tubo, dei pezzetti di fettuccia.







Preparate quattro sacchetti di tela piuma, lunghi come il sacco di cretonne e larghi 21 cm, e lasciateli aperti da una parte (calcolate qualche centimetro in più per le cuciture). Per non disperdere la piuma per tutta la casa, con molta attenzione infilate la mano nel vecchio cuscino e piano piano, tenendo l'apertura dei sacchetti ben aperta, riempiteli accuratamente. Comprimete un po' la piuma nella fodera poi cucite l'apertura a sopraggitto.

Infilate i quattro sacchetti di piuma negli spazi del cretonne poi annodate tra loro le fettucce, sia in alto sia in basso.






A questo punto prendete la tela pelle d'uovo e tagliate una striscia larga quanto la coperta di cretonne e lunga (finita) 90 cm. Gli orli laterali fateli a macchina, gli altri due possibilmente a giorno.






Sui due orli a punto a giorno a 45 cm dall'alto, fate cinque asole che serviranno per affrancare altrettanti bottoni che attaccherete sulla coperta in corrispondenza delle cuciture.








Poichè  sia la striscia bianca sia il sacco di cretonne si possono staccare e lavare facilmente, avrete sempre una trapunta inappuntabile e profumata di bucato.
La trapunta qui descritta è confezionata per un letto singolo, ma naturalmente potrete farla anche per un letto matrimoniale. Il procedimento è sempre uguale; variano soltanto le misure, che per la larghezza dovranno essere raddoppiate. Sarà bene comunque, con un metro, prendere esattamente la misura del letto e attenersi a questa per una perfetta realizzazione. Volendo, alla coperta potrete attaccare un volant che, ben rimboccato sotto il materasso, servirà per fissare meglio la trapunta al letto e non farla scivolare durante la notte.


Articoli correlati



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...