Il blog di una donna per le Donne, dove potete trovare schemi gratis per il filet e per il punto croce. Sono presenti anche le rubriche che riguardano la cucina, il cucito e il ricamo classico. Da non sottovalutare la sezione dedicata al giardinaggio, ai consigli di viaggio e alla lettura. Inoltre la rubrica del fai da te vi offrirà sempre simpatiche idee da copiare e realizzare. Non mi resta che augurarvi "BUONA NAVIGAZIONE"

   

Informazioni sugli schemi a punto croce.

Tutti gli schemi a punto croce creati da Professione Donna, possono essere personalizzati nelle dimensioni. Se ti piace un quadro ma ti sembra che sia troppo grande o troppo piccolo, richiedilo delle dimensioni che ti occorrono e cercheremo di accontentarti. Se vuoi trasformare una tua immagine in schema invia la foto e lo staff si metterà all'opera per te.

Tutti gli schemi "originali" presenti sul blog hanno un costo di 2,00 euro (il più basso del web) e vengono inviati per email appena ricevuto il pagamento.

Inoltre l'offerta del blog prevede il costo di 1 euro a schema per un acquisto minimo di 5 schemi, naturalmente ogni schema in più ti costerà solo 1 euro.

Puoi scegliere anche 20 schemi, tra le collezioni presenti sul blog e pagarli 10 euro, in pratica 0,50 centesimi ciascuno.

Per prendere accordi serviti del modulo contatti presente nel blog.

Il tonico...a cosa serve e come si usa

E dopo aver pulito il viso con il detergente, passatevi il tonico. Prima del sottocipria , non dimenticate il tonico. Ma questo prodotto è davvero così importante? Ebbene si, il tonico è proprio importante: più importante della cipria, perchè la cipria copre i piccoli difetti mentre il tonico li cura.

Il tonico non ha controindicazioni, esiste in varie formule adatte ai diversi tipi di pelle. Quando dovete comprarlo assicuratevi che sia del tipo adatto a voi.  E' un prodotto indispensabile, da usare quotidianamente.

Ma vediamo a cosa serve e come si usa.

Precisiamo innanzitutto le funzioni e i pregi di questo prodotto. Ne ricordiamo almeno tre.
Primo: richiama la circolazione del sangue sugli strati superficiali della pelle e tonifica i muscoli. E' quindi come un lieve massaggio che, ripetuto sera e mattina, diventa efficacissimo.
Secondo: è indispensabile per completare qualsiasi trattamento del viso (pulizia, nutrimento, maschera). Dopo aver adoperato un prodotto cremoso o fluido, vi accorgerete che il viso (benchè asciugato con veline detergenti, o sciacquato con acqua tiepida) non è ancora ben terso: il tonico elimina dai pori qualsiasi residuo.
Terzo: protegge il viso come un lievissimo scudo, sul quale potete tranquillamente passare il sottocipria e la cipria. I pori saranno così difesi dai coloranti del sottocipria  e dalla polvere della cipria. Inoltre le leggere macchie giovanile, le prime grinze d'espressione, i piccoli foruncoli a fior di pelle saranno curati e rinfrescati.

Ma come si usa? Non versate mai il tonico sulle mani per poi passarlo sul viso: questo passaggio vi farebbe sprecare una grande quantità del prodotto. Versatelo invece su un batuffolo di ovatta e poi tamponatevi: sempre dal basso verso l'alto.

Per riassume, il tonico si usa: 
- dopo la pulizia del viso con crema o latte detergente;
- dopo l'applicazione di crema nutriente o di maschera (ma attenzione: solo quando il prodotto curativo è stato già tolto);
- prima di stendere sul viso il sottocipria o il fondo tinta;
- quando vi sentite il viso un po' stanco e scialbo;
- quando, durante il giorno, sentite la pelle tesa e sudaticcia e volete rinfrescarvi il volto.

E quando il tonico non c'è? Se avete finito il tonico e non vi è possibile andare ad acquistarlo ci sono cinque sostituti validi di questo prodotto che possono venire in vostro aiuto senza spesa eccessiva:

  1. l'infuso di tè, freddo, può essere un ottimo tonico astringente; 
  2. se mettete la buccia di un arancia a macerare per una notte in un bicchiere di acqua, avrete al mattino dopo un delizioso tonico rinfrescante;
  3. se strizzate il succo di mezzo limone in un bicchiere di acqua tiepida e vi aggiungete due cucchiai d'infuso di camomilla, avrete un tonico ideale per schiarire la pelle e restringere i pori;
  4. se fate bollire un etto di lattuga e fate raffreddare l'acqua ottenuta, ecco un altro tonico ristoratore;
  5. se avete dell'acqua di rose, usatela. Anche se non è uno tonico vero e proprio, rinfresca il viso e completa la pulizia rendendo la pelle più luminosa.

Articoli correlati


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...